labirchart9
Educational counseling, Life counseling, Riflessioni

Il labirinto di Chartres, analogia del percorso di vita

Sul pavimento della cattedrale gotica di Chartres, in Francia, è disegnato il labirinto riprodotto qui sotto.

La sua forma è circolare e il diametro misura 12,87 m. Per andare dall’ingresso indicato con A, al punto di arrivo indicato con B bisogna percorrere 261,5 m.

Percorrerlo è come vedere il percorso di vita rappresentato compiutamente. Un percorso che riguarda  coloro che cercano uno scopo, ma anche un semplice, qualsiasi risultato: cioè tutti noi.

C’é un ingresso e l’ obiettivo è arrivare al centro del labirinto.

Labirinto di Chartres

Appena partito, la Via ti porta subito vicinissimo alla meta.
Ti sembra di essere già arrivato, basta fare un salto e sei al centro del labirinto.
Ma il salto è impossibile. Devi seguire la Via.

Labirinto di Chartres

La Via ora si allontana un po’ dal centro.
Ciò che sembrava facile comincia a mostrare le sue difficoltà.
Ciò che sembrava conquistato, è perso.
Stai forse scoraggiandoti?
Vorresti rivederlo da vicino?

Labirinto di Chartres

La Via ti porta nuovamente a sfiorare la meta.
Credi di essere quasi arrivato. Dopo tutto hai già fatto un bel pezzo di strada!
Ma ancora una volta non puoi entrare nel cerchio.

Labirinto di Chartres

Inesorabilmente la tua presunzione è punita.
La Via ti porta lontano, ai limiti dell’universo.
Vedi il sole là in fondo, come una piccola stella.

Labirinto di Chartres

La Via ti mantiene lontano dalla meta.
Devi sperimentare percorsi lunghi, freddi e difficili.
Ma il desiderio di raggiungere il tuo obiettivo aumenta.

Labirinto di Chartres

Hai camminato abbastanza.
Hai affrontato e superato quasi tutte le difficoltà.
Sei ormai un esperto.
Ben pochi possono insegnarti qualcosa che tu non sappia già.
Improvvisamente, la Via, dai confini dell’universo, ti porta al centro dell’universo.
C’è solo una piccola deviazione, come una foglia su un ramo prima del fiore.
E’ un’illuminazione.

Labirinto di Chartres

Ricorda la partenza.
Assomiglia all’arrivo, ma è tutt’altra cosa.

Labirinto di Chartres

Alcuni si sono fermati ai primi passaggi
e continuano a guardare il fiore
credendo di essere arrivati.

Se vuoi arrivare devi percorrere tutta la strada,
non esistono scorciatoie.


Il viaggio di andata e ritorno in una animazione
(tratta da: http://www.geomancy.org/labyrinths/chartres/char-2.html)

Labirinto di Chartres

Rispondi